Cosa c’è di nuovo nel mondo dell’IT

Interpretato letteralmente il titolo di questo post non avrebbe granché senso. Cosa c’è di nuovo nel mondo dell’IT? Tutto. L’informatica è uno di quei campi in cui il progresso è un flusso costante, la velocità con cui si sviluppa aumenta esponenzialmente e spesso è difficile parlare di novità quando nel momento stesso in cui se ne parla un’altra novità ha già reso obsoleta la precedente. Questo per dire, molto umilmente, che il post è dedicato ad alcune delle notizie più recenti provenienti dal mondo dell’IT, ma che forse alcuni considererebbero minori. Chissà, forse in questo elenco si nasconde un dettaglio che l’anno prossimo sapremo aver fatto davvero la differenza.

Cominciamo con Google che ha deciso di dare la possibilità di usare in tutta sicurezza applicazioni Linux su Chrome OS grazie all’installazione di una macchina virtuale. La compatibilità con Linux è pensata per permettere agli sviluppatori di utilizzare un Chromebook insieme (o magari in alternativa) ai soliti Mac e PC. Google renderà tutto questo possibile con una imminente beta di Chrome OS per la sua linea di computer portatili ibridi Pixelbook.

Sul versante Apple, due aziende si sono messe a vendere la cosiddetta cracking technology che permette di aggirare le misure di sicurezza dell’iPhone, e la polizia è il loro primo acquirente. Soprattutto in America, per ora, sia agenzie federali che i vari dipartimenti di polizia locale e regionale fanno la fila per comprare i prodotti di queste due compagnie, la Cellebrite e la Grayshift, una israeliana e un americana. La seconda pare che abbia assunto un ex addetto alla sicurezza informatica di Apple. Tutto questo per dire che il colosso di Palo Alto potrebbe non essere più l’eccellenza in fatto di sicurezza. Lo scontro con i pirati informatici sta salendo a un nuovo livello e staremo a vedere quali saranno le misure che Apple sarà in grado di mettere in campo.

Conoscete Slack? Se lavorate in un ufficio dovreste, perché è una di quelle invenzioni che contribuiranno immensamente a migliorare il vostro lavoro. Il successo che sta avendo ne è la testimonianza. In crescita costante fin dal giorno in cui è arrivato sul mercato nel 2014, la piattaforma di messaggeria per team di lavoro ha aggiunto un altro milione di utenti paganti negli ultimi nove mesi. Secondo le più recenti statistiche rilasciate dall’azienda ora Slack conta un totale di otto milioni di utenti giornalieri su circa 500.000 organizzazioni, per un fatturato annuo superiore ai 200 milioni di dollari.

Post Author: admin