Apple o non Apple, questo è il problema

Eccoci qui ad affrontare l’annosa questione che tanto divide e tanto fa discutere, vale davvero la pena di comprare prodotti marchiati con la mela? Un articolo del genere è destinato ad attirare le ire dei più affezionati fanatici, nel caso in cui denigrasse il loro brand preferito, oppure lo scherno dei suoi detrattori, nel caso in cui invece lo elogiasse. Sebbene consapevoli di ciò, non possiamo fare a meno di prendere una posizione netta se non altro per coerenza, perché nella nostra vita di tutti i giorni questa è una domanda a cui noi abbiamo già dato una risposta. Ciò detto è importante sottolineare che questo è solo il nostro parere e l’articolo qui presente non intende in nessun modo convincere chicchessia del contrario, anche perché, questo è bene dirlo, non esiste una risposta che vada bene in assoluto per tutti. Ovvero per qualcuno la scelta migliore potrebbero essere i prodotti Apple e per altri no, a seconda dei gusti e delle esigenze.

Dopo questo lungo preambolo è giunto il momento di arrivare alle dolenti note e svelare l’arcano: cosa ne pensiamo noi, Apple sì o Apple no?

Per noi la risposta, ad oggi, è Apple no. C’è stato un tempo, è vero, in cui anche noi ci siamo fatti irretire dalle aspettative riposte nella casa di Steve Jobs, e certamente in tempi non sospetti valeva davvero la pena di comprare i loro prodotti; per esempio non c’è dubbio che il primo iPhone sia stata una rivoluzione e che valeva la pena avere anche i modelli successivi, oppure che il Mac avesse delle funzionalità geniali che non si sarebbero trave altrove. A nostro giudizio però, a conti fatti non è più così. Prima di tutto perché la concorrenza si è fatta agguerrita e Apple ora fa i conti con players che gli tengono testa sotto tutti i punti di vista. Perfino la percezione del marchio, che prima era considerato uno status symbol, ha cominciato a erodersi e se una volta in molti compravano Apple più perché era cool che per altro, adesso anche da questo punto di vista ha perso colpi. Punto di vista che noi, comunque, non abbiamo mai condiviso. In pratica era questo sentire comune che motivava il prezzo alto dei prodotti Apple, questo forte senso di identità legato a un design nuovo e senza dubbio accattivante all’epoca. Ora il design non sembra essere così innovativo, le funzionalità certamente non lo sono più, il marchio non è più percepito con quell’aura di coolness di cui era dotato prima, e nonostante questo il prezzo non diminuisce, anzi quasi quasi si alza.

Alla luce di tutte queste considerazioni, che in realtà dovrebbero essere approfondite con un discorso più dettagliato su software e hardware, ci sentiamo di dire che al momento, sia che si voglia acquistare uno smartphone sia che si cerchi un computer, la scelta migliore è di migrare su altre marche. Ci sono alternative molto valide, sempre con i loro pregi e i loro difetti, ma che certamente offrono un rapporto qualità prezzo nettamente superiore.

Post Author: admin